Chris Agnoletto dal 29 giugno l’album

agnoletto 1.jpg

Chris Agnoletto presenta l’album di esordio solista

dal 29 giugno 2018 – InLoopMusic – CD & Digitale

Biografia

Nato a Foggia il 27/01/1975, all’età si trasferisce con la famiglia a Treviso, dove tuttora vive.

Nel 1993, dall’incontro con il chitarrista Luca Corradi, nasce il gruppo “Motorbreath” , cimentandosi col genere metal.

Inizia poi un percorso di crescita artistica e spirituale che porta i due alla formazione della band Mantra, con cui realizzano “Mantra” nel 1996, “Ombreluci” nel 2001 e “Mantra EP” nel 2002.

Nel 2003 i Mantra si sciolgono, segue una pausa che dura fino al 2013, anno in cui Chris Agnoletto comincia a scrivere brani propri e a pensare a un progetto solista, fino alla realizzazione del disco omonimo nel 2018. Agnoletto è anche autore di poesie e di racconti ed è del 2013 la pubblicazione del libro “I miei secondi 18 anni”.

L’Album

Il primo disco da solista di Chris Agnoletto, dal titolo omonimo, esce per Inloop Music il 29 Giugno 2018. Un lavoro vero, viscerale e senza mezze misure. L’onestà con la quale l’artista esprime concetti e pensieri sono disarmanti. Le sue parole sono accompagnate da sonorità forti, crude e dirette. Una musica che fa pensare a Federico Fiumani od ai Diaframma più in generale, passando attraverso Giovanni Lindo Ferretti ed infine arrivando a Fabrizio De André.

Tracklist: 1, Sono Ancora Qui / 2. Basta Così / 3. Canzone Per Un Amico / 4. Filastrocca Nera / 5. Come Siamo Bravi / 6. Carlo E Sara / 7. Allo Specchio / 8. Il Mondo È Morto / 9. Poesia / 10. Sopravvivere Controvento / 11. Parola D’Ordine: Uccidere! / 12. Sei / 13. Your Life Is In Your Hands

https://inloopmusic.com

https://www.facebook.com/chrisagnoletto/

https://chrisagnoletto.blog/

AGNOLETTO 1440

Annunci

Saffir Garland – La Calma Dei Malvagi

Copertina

Dopo l’Ep “L’ira dei buoni” del 2016, Saffir Garland fa uscire il 19 gennaio 2018 l’ipotetica risposta lunga: “La calma dei malvagi”, album di lunga gestazione e ricchissimo di contenuti forti, nonostante la scorrevolezza della musica. I generi si fondono in uno stile personale di Gilberto Ongaro, cantautore satirico che delinea il suo umorismo surreale in un prog pop. I malvagi sono calmi poiché si sentono al sicuro, questo mondo è loro. Attraverso il linguaggio musicale e un gusto per allitterazioni ed altri giochi con le parole, Saffir Garland vuole sensibilizzare gli ascoltatori circa determinati argomenti mai trattati a fondo con la dovuta attenzione; la speranza utopistica è che forse, rendendo più persone consapevoli di certe ingiustizie, magari questi malvagi inizino a stare un po’ meno calmi…

Gilberto si è avvalso di numerosi ospiti per realizzare gli arrangiamenti dei suoi brani. Come per i lavori precedenti, è qui che si esplica il senso del nome “Saffir Garland”. Ghirlanda di zaffiro, ovvero un unico collante di vari elementi preziosi da ambienti musicali eterogenei. Spicca la partecipazione della cantante Barbara Bordin, che fa parte del Summertime Choir e che canta qui tre delle nove canzoni in prima voce, comparendo anche in altre due.

Gilberto Ongaro: autore, voce e tastiere – Barbara Bordin: voce e cori

Ospiti: Matteo Acerbi (La Risposta Indiretta): batteria / Maurizio Maranto: batteria / Leonardo Negrello: basso elettrico e chitarra acustica / Omar Castello (Battisti Project): chitarra elettrica e acustica 12 corde / Matteo Brigo: chitarra elettrica / Antonio Ferrari: mandolino / Greta Monalbo: viola / Sophie Liebregts: arpa celtica / Stefano Sadè: flauto traverso / Giovanni La Terza (Marmaja): fisarmonica / Valerio Vettori: cornamusa irlandese / Bruno Sponchia (Industria Onirica): voce / Maurizio Zannato (Marmaja): voce