Chris Agnoletto dal 29 giugno l’album

agnoletto 1.jpg

Chris Agnoletto presenta l’album di esordio solista

dal 29 giugno 2018 – InLoopMusic – CD & Digitale

Biografia

Nato a Foggia il 27/01/1975, all’età si trasferisce con la famiglia a Treviso, dove tuttora vive.

Nel 1993, dall’incontro con il chitarrista Luca Corradi, nasce il gruppo “Motorbreath” , cimentandosi col genere metal.

Inizia poi un percorso di crescita artistica e spirituale che porta i due alla formazione della band Mantra, con cui realizzano “Mantra” nel 1996, “Ombreluci” nel 2001 e “Mantra EP” nel 2002.

Nel 2003 i Mantra si sciolgono, segue una pausa che dura fino al 2013, anno in cui Chris Agnoletto comincia a scrivere brani propri e a pensare a un progetto solista, fino alla realizzazione del disco omonimo nel 2018. Agnoletto è anche autore di poesie e di racconti ed è del 2013 la pubblicazione del libro “I miei secondi 18 anni”.

L’Album

Il primo disco da solista di Chris Agnoletto, dal titolo omonimo, esce per Inloop Music il 29 Giugno 2018. Un lavoro vero, viscerale e senza mezze misure. L’onestà con la quale l’artista esprime concetti e pensieri sono disarmanti. Le sue parole sono accompagnate da sonorità forti, crude e dirette. Una musica che fa pensare a Federico Fiumani od ai Diaframma più in generale, passando attraverso Giovanni Lindo Ferretti ed infine arrivando a Fabrizio De André.

Tracklist: 1, Sono Ancora Qui / 2. Basta Così / 3. Canzone Per Un Amico / 4. Filastrocca Nera / 5. Come Siamo Bravi / 6. Carlo E Sara / 7. Allo Specchio / 8. Il Mondo È Morto / 9. Poesia / 10. Sopravvivere Controvento / 11. Parola D’Ordine: Uccidere! / 12. Sei / 13. Your Life Is In Your Hands

https://inloopmusic.com

https://www.facebook.com/chrisagnoletto/

https://chrisagnoletto.blog/

AGNOLETTO 1440

Annunci

Before Sunset – Condizionale – il video

Il video che anticipa l’uscita dell’album “Paura Del Futuro”, in cd e digitale da InLoopMusic, un brano coinvolgente, con finale a sorpresa.

Seguiteliin concerto venerdì 11 maggio alle Officine Sonore di Vercelli per il release party!

Saffir Garland – La Calma Dei Malvagi

Copertina

Dopo l’Ep “L’ira dei buoni” del 2016, Saffir Garland fa uscire il 19 gennaio 2018 l’ipotetica risposta lunga: “La calma dei malvagi”, album di lunga gestazione e ricchissimo di contenuti forti, nonostante la scorrevolezza della musica. I generi si fondono in uno stile personale di Gilberto Ongaro, cantautore satirico che delinea il suo umorismo surreale in un prog pop. I malvagi sono calmi poiché si sentono al sicuro, questo mondo è loro. Attraverso il linguaggio musicale e un gusto per allitterazioni ed altri giochi con le parole, Saffir Garland vuole sensibilizzare gli ascoltatori circa determinati argomenti mai trattati a fondo con la dovuta attenzione; la speranza utopistica è che forse, rendendo più persone consapevoli di certe ingiustizie, magari questi malvagi inizino a stare un po’ meno calmi…

Gilberto si è avvalso di numerosi ospiti per realizzare gli arrangiamenti dei suoi brani. Come per i lavori precedenti, è qui che si esplica il senso del nome “Saffir Garland”. Ghirlanda di zaffiro, ovvero un unico collante di vari elementi preziosi da ambienti musicali eterogenei. Spicca la partecipazione della cantante Barbara Bordin, che fa parte del Summertime Choir e che canta qui tre delle nove canzoni in prima voce, comparendo anche in altre due.

Gilberto Ongaro: autore, voce e tastiere – Barbara Bordin: voce e cori

Ospiti: Matteo Acerbi (La Risposta Indiretta): batteria / Maurizio Maranto: batteria / Leonardo Negrello: basso elettrico e chitarra acustica / Omar Castello (Battisti Project): chitarra elettrica e acustica 12 corde / Matteo Brigo: chitarra elettrica / Antonio Ferrari: mandolino / Greta Monalbo: viola / Sophie Liebregts: arpa celtica / Stefano Sadè: flauto traverso / Giovanni La Terza (Marmaja): fisarmonica / Valerio Vettori: cornamusa irlandese / Bruno Sponchia (Industria Onirica): voce / Maurizio Zannato (Marmaja): voce

Genoma – Mostri, Paranoie E Altri Accadimenti – il nuovo EP

L1030219 copia copia

Nuova uscita per i Genoma, formazione romagnola eclettica, caratterizzata dalla voce di Angela Piva e dai suoi testi intimi e visionari.

Nella musica del gruppo si fondono influenze new wave e pop, con una visione sempre raffinata ed eterea.

Rispetto al lavoro precedente la novità è costituita dal passaggio stabile all’italiano, in cinque dei sei brani, con la sola eccezione della cover di “Heroes” di David Bowie.

La formazione è composta da Angela Piva alla voce, Elisa Cagnani al violoncello, Nicola Farolfi al basso fretless, Enrico Coari, oltre che responsabile della produzione, a tastiere, seaboard e programming, Stefano Lelli alla batteria e Beo Raggi alle percussioni.

Il disco è disponibile in digitale e in cd, in confezione di metallo.

Il disco, raccontato dalla band:

Lo sguardo al presente ci ha spinto a scivolare nel passato.
Il viaggio nella memoria può partire da un ricordo flash che riemerge ma non per suggerire profeticamente una via, può riavvolgersi su se stesso più e più volte e noi ritrovarci lì, più o
meno consapevolmente “inceppati”, senza vedere le molte strade intorno.
La memoria autobiografica emerge come dimensione consolatoria e nitida: può narrarci di Cose personali, echi d’infanzia, giochi e bagatelle.
Possiamo ascoltarci, facendo spazio dentro al nostro corpo ed accogliere nel profondo quel bisogno di sentire le radici più lontane.
Oppure possiamo rifuggirle credendole resti lontani che non ci appartengono, inseguendo così un presente vissuto solo da fuori, estraneo, Fuori dal tempo.
Nei momenti di crisi ci si può sentire così soli e disgregati da voler lasciar andare la propria anima, sicuri e fiduciosi del fatto che da sola troverà un riparo, Ciao Anima. Quel che aiuta a viverci nel presente sono proprio le nostre crisi e fragillità, gli incubi laconici e gli inquietanti mostri che a guardarli bene “battono i denti”, quando scoperti e cantati rumorosamente.
Allora poi dobbiamo prendercene cura e sorridendo ironizzare sulle Nostre paranoie accogliendole come fossero bambine da abbracciare.

www.genomaproject.com

www.inloopmusic.com

Genoma _ cover 1440